todo hecho en casa

Sarebbe una meravigliosa giornata se non avessi un mal di testa lancinante connesso ad un incipit di mal di gola!

Nel mio libro parlo di una gita a Barcellona. Mi manca. Tanto. Mi sembra che sia passata una vita dall’ultima volta che l’ho vista… Non sono mai stata in Piazza di Spagna, sapete? Una vera pecca. Devo assolutamente rifarmi! Respiro un’aria familiare quando sono là, mi sento… a casa. Non mi perdo, cosa che invece mi capita puntualmente in qualunque altra parte del globo; non mi sento sola anche se magari lo sono; non mi sento emarginata da barriere linguistiche quando spesso ho questa sensazione con chi parla la mia stessa lingua. Quella città mi ha ammaliata, mi ha assorbita, mi ha metaforicamente rapita.

okupa-copy.jpg

Martina e Martino (Come pane e burro) scoprono un negozietto caratteristico, con un’ancor più rappresentativa vecchina all’interno. Vende monili che portano fortuna. Io ci sono stata, nella vita reale. La vecchina è in realtà una ragazza sulla trentina, timida e con gli occhi grandi. Ogni volta che torno mi lascia provare tutto. Anelli e collane li fa lei, tutto rigorosamente hecho en casa. Mi diverte il modo in cui li espone: li lega ad un filo elastico e li posiziona su dei cubetti colorati con un foro al centro attraverso cui scorre il filo. Questo fa sì che, nello stesso tempo, si mantenga una certa sicurezza mentre il cliente può muoversi liberamente nel raggio di qualche metro con il gioiello al polso/dito.

Mi piace anche il Palau de la Musica. Mai visto all’interno. Però mi piacciono i colori che riflette la cupola illuminata dal sole. Il negozietto sta proprio lì davanti, di fianco ad una libreria disordinatissima. Ho comprato un libro in lingua che parlava di un cane triste. Ma non me lo ricordo più. Ci sono anche delle panchine ancorate al pavimento in una piazzetta lì davanti. In mezzo a Barcellona, ma è tutto così tranquillo.

Mi piace il Barrio Gotico, anche se ci si può imbattere in personaggi inquietanti.

Credo che stia piovendo o qualcosa del genere, il cielo è color ematoma e io voglio tornare a casa. Anche se oggi devo ammetterlo… sono abbastanza soddisfatta.

Una Risposta to “todo hecho en casa”

  1. Titta Says:

    Ciao! Hai visto? Sono passata!
    E tra l’altro ti ho anche scritto la recensione su IBS!!!
    A presto!

    FROM RIGELBLUE:
    Sono senza parole… graaaaaziiiiieeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: