Babies’ morning

Ormai è quasi un mese che tutte le mattine dei giorni lavorativi mi sveglio e mi sparo uno, due o tre cartoni animati per l’infanzia. Certo, perchè se davvero voglio essere informata, anche questo mi tocca ma vi dirò… non è poi così male, insomma, ci escono anche due risate ogni tanto.
Spero comunque che quando sarà il mio turno di mamma abbiano cancellato due o tre cosine dalla faccia della Terra, a partire dalle WinX.

winx.jpg

Pur mettendoci tutto l’impegno immaginabile, non riesco a capire dov’è l’anima di questi cartoni. Hanno visi plastici, occhi deformati (non a mandorla) alle estremità e – uuuuuh – quando si trasformano… sono nude!!! Per l’esattezza, coperte solo da un fascio di luce. Wow, ma allora i tempi sono cambiati anche qui! E dire che pensavo che ancora ci si scandalizzasse, invece evidentemente solo ciò che proviene (siii ancora una volta) dal Giappone deve essere tagliato, nascosto, perchè i bambini non devono sapere!
Ma voi l’avete mai visto un episodio delle fatine in questione? Ci sono dei dettagli raccapriccianti come le trasformazioni… Non solo durano più di qualche secondo, ma le magichefighissimegirlssupertrendy oggi hanno deciso di mutare una dopo l’altra per cui per cinque minuti non si è sentito dire altro che “enchantix…blablabla”. Posso solo immaginare cosa capisca un bambino di cinque anni da una strxnzxtx (eh, lo so, dovrei essere più esplicita🙂 ) del genere!
Va bene, potete dare un’occhiata qui, nel frattempo passiamo ad altro.
American Dragon.

ad.jpg

Serie americana basata sulle vicende di un tredicenne con discendenze cinesi che, oltre a comportarsi come un medio adolescente made in USA, racchiude in sé il primo Dragone Americano. D-r-a-g-o-n-e- A-m-e-r-i-c-a-n-o????
Questa volta tralascio la trama perchè non la voglio scritta sul mio blog.
E va bene, io sono di parte, mentre scrivo mi guardo il mio adorato Doraemon, ma non è che per caso agli occidentali è venuta tanta voglia di scopiazzare lo stile orientale? Naturalmente mettendo da parte l’astio e le critiche che per anni hanno riversato sull’animazione nipponica.
Che vergogna!!!
E poi parliamo per noi, insomma, se non siamo in grado di farle certe cose, basta! Accettiamolo e importiamole senza rompere le scatole oppure che si dia spazio alle persone (giovani o meno) creative, evitando di mandare in onda oscenità già dal primo mattino.
Vergogna e ancora vergogna!!!

17 Risposte to “Babies’ morning”

  1. Laura Says:

    Io rivoglio i cartoni animati di quand’ero piccola, quelli sì che erano veramente belli… Il mio preferito, sempre e comunque sarà così, era Lady Oscar😀 Ma ogni mattina, prima di andare a scuola alle elementari, guardavo Pingu… ahah, bei ricordi.

  2. MARI Says:

    bè anche in sailor moon c’erano spesso della nudità…;D

  3. rigelblue Says:

    vero, ma ti assicuro che c’è una bella differenza, questa è una pessima brutta copia! in effetti non volevo dire che sono contraria alla nudità nei cartoni, in sailor moon ci stava anche bene insieme alle scene lesbo per un pubblico più grande ma le winx sono sicuramente per bambini e sono piene di incongruenze e poi… va bene, dovrei essere obiettiva ma le trovo estremamente brutte!🙂

  4. rigelblue Says:

    invece pigly, il maialino in 3d su italia uno mi piace… quello mi ricorda maple town, qualcuno lo guardava? ma sai laura che io invece lady oscar non l’ho mai guardato, i cavalieri dello zodiaco sì e anche ken il guerriero (vedi cosa vuol dire crescere con i maschietti?🙂 ).
    il cartone che ricordo con + affetto è memole anche se ho dimenticato trama e personaggi!

  5. Carlita Says:

    Oddio, questa storia del primo dragone americano è RACCAPRICCIANTE! Forse un ottimista potrebbe definirla integrazione culturale asiatica in occidente, ma io ci vedo solo il tentativo di una cultura in crisi, quella americana, di aprire gli occhi solo dopo decenni su altre realtà che ad ogni modo non si capiscono e si vogliono imitare in modo tremendamente farlocco!
    Le Winx, poi, non ne parliamo: Sailor Moon era decisamente tutta un’altra roba: non solo non istigava così tanto al puttanizio se non per le minigonne, ma almeno aveva una trama davvero avvincente… Mi ricordo che mi era piaciuta da matti la miniserie dove i bambini venivano rubati per essere inglobati in una specie di Matrix… che flash!

  6. rigelblue Says:

    ah ecco cosa volevo dire, bravissima, era AVVINCENTE. Invece qui si tratta di rincitrullire la gente e io mica parlo solo dei bambini. le ho viste questa mattina, mentre tentavano di salvare i loro bei maschioni… qualcosa di veramente vomitevole.
    e per il dragone, di nuovo sono pienamente d’accordo con te.
    ma guardate, per capire esattamente cosa intendo dire dovreste sciropparvi almeno una puntata. mi sa che se accendete la tv verso le sette (per chi non va a lavorare, chiaramente) li trovate tutti riuniti su rai due. se poi vi ritrovate agonizzanti nel letto però non date la colpa a me!!!

  7. aury Says:

    la questione è un altra secondo me… credo che la nostra generazione si sia x metà salvata xchè più o meno è cresciuta con cartoni pseudo costruttivi, ironici e anche sarcastici se vogliamo, poi però è arrivata maria de filippi e i reality a rincoglionirci. i bambini di oggi invece li vogliono far rincoglionire direttamente da piccoli a partire con i cartoni animati.
    per me la tv potrebbe avere un palinsesto fatto solo di lupin e lamù…e imparerebbero tutti qualcosa, grandi piccoli e anziani nessuno escluso!
    (ok forse lamù non era proprio costruttivo, ma perlomeno un motivo c’era se stava sempre nuda!)

  8. rigelblue Says:

    vero. speriamo che il tempo renda giustizia a certe cose e ne faccia letteralmente evaporare altre.
    se no mi toccherà un futuro di dvd e basta!

  9. Amicacarmilla Says:

    “solo ciò che proviene (siii ancora una volta) dal Giappone deve essere tagliato, nascosto, perchè i bambini non devono sapere”

    i cartoni giapponesi con cui sono cresciuta io, che ho amato tanto e ancora guardo, erano indubbiamente dei mattoni psicologici, e poco era nascosto: lady oscar e il suo problema di sessualita’ / georgie e l’incesto / polianna – sficatissima ma sempre positiva / candy candy – storia d’amore infinita (105 episodi o giu’ di li’) e amori tragici / pollon e la sua polvere magica (sembra talco ma non e’, serve a darti l’allegria) / ecc. ecc…

    per lo meno a confronto dei cartoni di cui il mio ragazzo (inglese) si nutriva da piccolo: noddy, bagpuss (un gattone cantastorie), postman pat (la storia di un postino), thomas the tank engine (un trenino), paddington bear (un orsacchiotto vagabondo), ecc. insomma, tutti cartoni educativi e piuttosto umili o ordinari. mr ben, un business col vezzo di travestirsi, e’ l’unico che puo’ essere visto come un pizzico controversial, ma solo per l’occhio piu’ malizioso.

    non mi pare un caso che tutte le ragazze della mia eta’, me compresa, abbiano avuto turbe psichiche e tendano a vedere la vita, soprattutto i rapporti sentimentali, come una continua tensione drammatica. eh eh eh… : )

    Carmi X

  10. rigelblue Says:

    non so esattamente quali conseguenze possano verificarsi in età adulta ma se davvero si tratta di vedere vita e rapporti sentimentali come tensione drammatica, bè sì, alla fine io sono soddisfatta! quando mi perdo tra mille pensieri, quando monto e disfo teorie, quando scrivo, sono questi i momenti in cui mi sento realmente viva. le emozioni, anche troppo ragionate magari, mi fanno cogliere l’attimo di sussulto nell’immenso intrico giornaliero di amicizie e finte amicizie, bugie, ammiccamenti e promesse. e poi ti basta una persona per essere felice, cosa che magari non avresti mai detto anni fa, almeno non io che volevo essere circondata da volti conosciuti e benevolenti.
    mah… chissà che davvero non ci abbiano insegnato qualcosa di positivo e anche se spesso invidio il relax mentale di tante persone, vado fierissima del mio garbuglio mentale😀
    grazie per il passaggio, per me sei pedagogica visto che abbiamo in programma (io e il mio ragazzo) un periodo londinese dopo l’estate… insomma, si vedrà ma l’idea mi elettrizza!!!
    ps. ma perchè mi è sempre stato sulle palle mr. bean? forse quando è atterrato in Italia avevo superato l’età ideale per apprezzarlo?

  11. Roberta Says:

    Anche io li vedo i cartoni animati al mattino mentre faccio pappa prima di andare all’università, ma per puro piacere personale, i cartoni animati sono praticamente l’unica cosa che guardo alle tele, di pome no, perchè nn riesco, ma se so che danno una serie che mi piace programmo il decoder e me la faccio recigrare automaticamente, poi le tengo, le passo su dvd, faccio un po’ di lavoretti, etc… Le Winx non mi hanno fatto così schifo, anzi, le ho trovato caruccie… certo.. Saylor Moon era un’altra cosa, ultimamente ho odiato invece le Principesse Sirene, brutta copia di Salylor Moon, che almeno combatteva, queste tiravano fuori il microfono, canticchiavano un po’ e il nemico veniva magicamente distrutto, come? non si sa. Passando ad altra rete mi piaceva, adesso non lo danno anche se speravo in una seconda serie che hanno dato in giappone ma non è mai arrivata in Italia le Maxy Heart, so che sono stata poco apprezzate qui, ma a vederle bene e a studiarci un po’ il significato che c’è dietro sono carine… e poi mi piaceva da matti, ma proprio tanto ( non so se lo hai visto anche tu ) Kim Possible!!! Inizialmente lo hanno dato su Sky, ma non l’avevo visto, forse per incompatibilità di orario, e cmq è una cosa che usano più i miei geitori di me… invece quando lo hanno dato al mattino l’ho visto tutto… e poi me ne uscivo per l’università….. Li hai visto questi? che ne pensi?

  12. rigelblue Says:

    ciao roberta, no non ho visto nessuno dei due, kim possible l’ho sentito nominare. rimedio subito🙂 mi incuriosiscono tanto ultimamente tutte le serie animate, in particolare giapponesi. anzi, l’altro giorno stavo pensando che preferirei davvero vedere solo quelli e penso d’aver già contagiato il mio ragazzo che invece non ha mai mostrato particolare interesse a riguardo. ieri sera ho insistito io per vedere un film, lui avrebbe guardato volentieri ratatouille! grazie per essere passata e soprattutto per avermi suggerito qualcosa di nuovo, la mia curiosità è insaziabile🙂
    ma davvero non le hai trovate brutte le winx? in tutte le puntate si trasformano una dietro l’altra? dimmi di no ti prego!!!

  13. Nicolacassa Says:

    Che io sappia le Winx sono italiane, un soggetto che parte da un’idea di Iginio Straffi e prodotto dallo studio Italiano Rainbow SpA. Per carità critichiamo tanto i falsari del made in Italy e poi ci noi stessi ci mettiamo a fare i falsari del made in Japan…

  14. rigelblue Says:

    infatti sì, è proprio questo che è sconcertante! poi ognuno la pensa a modo suo, ma io credo che tutte le “copie” giapponesi o cmq la maggior parte – a cominciare da heidi – siano riuscite molto bene e si siano rivelate soprattutto utili per divulgare storie che diversamente sarebbero rimaste in soffitta!!! le winx invece sono un pò… senz’anima!

  15. Roberta Says:

    Ehm si.. mi dispiace dirtelo ma si, in tutte le puntate si trasformano. Spesso una dietro l’altra, a volte invece, lo schermo della tele viene suddiviso e le trasformazioni delle fatine avvengono in contemporanea, dipende un po’…. Sai.. sarà che io ho la mania per tutto ciò che riguarda le fate, in genere le fate più “vere”! Ho una collezione numerossima a casa di fate e fatine varie, alcune piccole, altre più grandi; forse anche per questo sono stata un po’ “contagiata” da queste Winx e la storia in se non è male alla fine, i disegni hanno uno stile particolare che può non piacere, li hai ragione…
    Poi volevo scusarmi per i mille errori di scrittura che ho fatto nell’altro post, rileggendo mi è venuto un colpo, ma a volte con il PC scrivo talmente veloce che mischio le lettere o le canno proprio…. e dire che studio lettere!!! Vabbhè vabbhè, ma in facoltà questo non lo diciamo vero? e per fortuna Word mi sottolinea per bene in rosso quando sbaglio a digitare qualcosa🙂
    Se ti servono suggerimenti sui cartoni animati dimmi pure perchè io vengo considerata ( da altri… poi non so ) un’esperta :-)… sarà che mi piacciono, li guardo, etc….
    A presto Baci baci

  16. rigelblue Says:

    ciao roberta ma vedo che non hai un sito… stavo già per venire a cercarti. veramente sì, chiedo a te e a rds4ever se sapete dirmi qualcosa su one piece, in particolare stavo cercando di capire se in italia è stato trasmesso (mi pare di si) e quanto tempo fa. mi spiego meglio, il capitolo che sto per scrivere riguarda gli anime trasmessi attualmente dalle reti nazionali + mtv + boing, ho tutto l’elenco prelevato dai palinsesti sui siti ufficiali ma ho visto che di one piece ora non c’è neanche l’ombra, a meno che non sia su mtv che non ho ancora controllato… sbaglio o lo trasmettevano su mediaset poco tempo fa? e poi se ci sono altri anime degli ultimissimi anni che vanno assolutamente citati per successo anche se non sono comparsi direttamente in tv… forse dovrei scriverti una mail, qui diventa difficile. comunque grazie per l’aiuto sai, ho scoperto che il popolo degli appassionati a questo genere di cose è tendenzialmente composto da persone davvero gentili e sono felicissima! non mi sembra neanche di lavorare per l’università ma per me stessa! olè😉 credo che la mia mail ci sia da qualche parte su questo blog, se no chiara.androne@gmail.com e grazie ancora!!!

  17. zucckerosa96 Says:

    bellissimo questo blog scrivo questo commento x mia cugy di 5 anni xke io ne o 12 e nn mi piacciano le winx troppo bambinescke ciao vi saluta mia cugi aurora winx

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: