mese prima della tesi

stress.jpg

Lo ammetto, mi sento un pò stressata. Intanto ci sono le vacanze in vista, il che implica sempre una certa dose di agitazione da distribuire tra i preparativi per il capodanno, i regali e – almeno nel mio caso – il viaggio. Certo se il problema fosse tutto qui, sarebbe una pacchia! Il fatto è che con la tesi da continuare, il mio tasso di nervosismo sale alle stelle. Non sono in grado di iniziare qualcosa senza finirlo subito, se avessi dei superpoteri adeguati non dormirei mai per finire prima.
Nonostante tutto questa esperienza ha i suoi vantaggi, sto imparando tante cose nuove, chatto con quattordicenni esaltati e impazzisco per capire come funziona un gioco di ruolo (evidentemente quell’unica esperienza con Dungeons&Dragon 2000 anni fa non mi è servita a nulla!).
In tutto questo miscuglio di scariche elettriche sono riuscita a trovare il tempo per curare la mia mente e, se possibile, anche il corpo visto che la “seduta-dodici-ore-al-giorno-davanti-al-pc” di certo non giova alla mia prontezza di riflessi (ammesso che ancora rispondano, poverini!).
Così mi sono affidata al metodo Pilates che nel mio caso comporta una sola lezione alla settimana (non sono pigra io, c’è solo quella!) e l’acquisto di un tappetino per riprodurre quotidianamente i movimenti in casa.

pilates.jpg

Va bene, non dico che mi guarirà, anzi!!! Per quello avrei bisogno di un mese chiusa in una stanza, sola con il mio pc e con il cell sequestrato. Ah, dimenticavo, un’ora d’aria libera per vedere il mio ragazzo. Ma un giorno rimpiangerò questi bei momenti! (mah)

17 Risposte to “mese prima della tesi”

  1. Cherrygrrl Says:

    Bello il Pilates!!! Qui da noi non lo fanno… come ti trovi? Racconta un pò!

  2. rigelblue Says:

    mmh… stavo rileggendo, si va bè un’ora d’aria si fa per dire!!!😀 alla fine sono io che mi convinco di essere indietro e blablabla! allora cherry, mi trovo benissimo, è rilassante e ti senti davvero “allungata” dopo. inoltre è strutturato, ci sono cose ben precise da fare, movimenti che si ripetono, posizioni da imparare. è davvero innovativo e poi c’è anche da dire che la ragazza che insegna è molto preparata.
    io lo consiglio assolutamente! ah, dimenticavo, sembra anche che dia buoni risultati!|

  3. xeena Says:

    Pilates io ci provo a casa, difficile ma bello.

  4. aury Says:

    mmmmmmm…tesi…ma sai una cosa?da quando ho iniziato a scriverla ho diminuito le sigarette…non chiedermi come ho fatto mi sembra assurdo all’inizio credevo che sarei arrivata ai due pacchetti al giorno e invece sto praticamente smettendo…sarà che a casa fumo solo fuori al balcone e col freddo che sta facendo non mi va tanto di alzarmi perchè poi perdo il filo di quello che sto scrivedo e la concentrazione e così resto davanti all pc in cucina, nel salone, dove capita,e sigaretta in meno dopo sigaretta in meno…quasi smetti…!!!
    pilates…ma è tipo yoga?non l ho mai provato ma se mi dici che mi farà passare il torcicollo ci vado i corsa!

  5. MARI Says:

    anche io sto scrivendo la tesi e penso di trovarmi moooltoo indietro…eppur non sono preoccupata…che mi succede? Solitamente per gli esami folleggiavo!!! E ora dov’è finito il mio panico? Forse non mi rendo conto di quanto mi trovo indietro? O forse perchè molto materiale informativo l’avevo raccolto prima di chiedere la tesi?
    A-I-U-T-O!!! mi puoi psicoanalizzare?No, perchè qui vedo tutti in fermento e io? Io, arrivo alla tesi…capito proprio alla tesi…e che faccio? Sono tranquilla!
    NO NON E’ PROPRIO POSSIBILE!!!

  6. francesca01 Says:

    è ufficiale il mio cambio d’indirizzo. Ho effettuato la migrazione di tutti i post e i commenti sul mio vecchio dominio. Sempre wordpress, sempre cantastorie, cambia solo l’url! Ti aspetto:)
    In bocca al lupo per la tesi!!!

  7. priedavat Says:

    Io conosco un solo metodo antistress, ma se lo dico passo per ripetitivo

  8. rigelblue Says:

    siii ma noi lo possiamo applicare solo la sera e meno male se no addio tesi🙂

  9. rigelblue Says:

    mari no, non ti devi preoccupare, anch’io sono stata tranquilla fino a qualche tempo fa. poi il caos ma è per via delle feste, anche se so che studierò anche tra natale e capodanno, preferirei che non ci fossero le feste, non prima della consegna almeno… insomma, non me lo godrò per niente ma si tratta dell’ultimo sforzo, giusto? in ogni caso penso che l’atteggiamento giusto sia il tuo, a meno che non aspetti la fine per farti venire la tachicardia🙂 io spero di agitarmi adesso e di essere tranquillissima quel giorno!!!

  10. rigelblue Says:

    accidenti aury ieri ti avevo risposto con un bel commento lungo poi mi si è impallato tutto e non me la sono sentita di ricominciare… dannata tecnologia!!!
    cmq penso che le sigarette siano diminuite proprio perchè non fumi in casa, mi ricordo che quando stavo nella mia mansarda più di sei anni fa fumavo davanti al pc ed era l’apocalisse!!! ogni volta che finivo di scrivere qualcosa me lo rileggevo con una sigaretta… poi non so come, dopo mille tentativi, neanche troppo tempo fa ho smesso del tutto.

  11. rigelblue Says:

    grazie francesca, verrò a trovarti presto😉

  12. Cherrygrrl Says:

    Ora che ci penso credo di avere comprato qualche anno fa (in un attimo di follia) un dvd con una lezione di pilates che non ho mai (e ripeto mai) infilato nel lettore dvd… ora che torno a casa lo cerco e provo… al limite resto cioncata e non mi muovo per una settimana!!!

  13. rigelblue Says:

    🙂 ho visto in giro delle palle per pilates però noi non le usiamo ancora. la miglior cosa sarebbe fare una lezione giusto per capire come funzionano i principi base, pilates si fonda sulle forze opposte però magari il dvd ti stupisce! non ne ho idea perchè non ho mai visto neppure una lezione di latino americano in dvd, eppure devo ammettere che la cosa mi incuriosisce (non il latino americano, ma le lezioni in generale!). fammi sapere cherry, sono curiosa! considera che noi iniziamo immaginando di formare un triangolo con le piante dei piedi (nudi a terra), osso sotto il pollice, sotto il mignolo e sotto il tallone e poi immaginiamo le dita prensili, insomma, ricerchiamo stabilità ed equilibrio. poi da lì partono tutte le posizioni. aspetto tue notizie!!!

  14. aury Says:

    mioddio non hai idea di quanto si allettante il tuo “colpire qui con la testa”…se solo non si distruggesse lo schermo dl pc gliela darei una bella capocciata!

  15. Cherrygrrl Says:

    Ti farò sapere… anche se questa cosa delle dita prensili mi pare un pò inquietante! Ti tengo aggiornata… intanto stasera cerco il dvd!

  16. rigelblue Says:

    anche a me viene voglia di provare tutte le volte che torno a questo post poi mi trattengo…

    cherry ma no non ti deve inquietare!!! è fighissimo, almeno per chi come me non ha equilibrio normalmente, con pilates lo ritrovo!

  17. enrico Says:

    Mi ricordo di aver visto questa immagine (colpire qui con la testa) però c’erano anche le istruzioni.. che tra l’altro facevano troppo ridere ma qui non ci sono eppure limmagine è la stessa! perchè?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: